Vietato non dondolarsi. Sai cos’è l’active sitting?

I danni di una vita poco attiva sono sempre più una priorità dei designer del presente e ancor più lo sarà di quelli del futuro. Un esempio è la sedia Variable Balans, scopritela in questo articolo

In molti trascorriamo la vita occupando buona parte del nostro tempo stando seduti: in auto, in ufficio a pranzo o cena.

Oggi i danni di una vita sedentaria a livello scheletrico e muscolare sono noti così com’è conosciuta la soluzione inventata dall’azienda norvegese VARIER (arriva direttamente dalla Stokke), la Variable Balans.

Variable Balans durante l'utilizzo
Variable Balans durante l’utilizzo

Un sistema di seduta progettato da Peter Opsvik nel 1979, una sorta di inginocchiatoio che consente di:

  • ridurre i disturbi cervicali grazie alla postura corretta
  • prevenire il mal di schiena grazie alla posizione naturale della colonna vertebrale
  • avere un senso di riposo grazie allo scarico dei pesi della zona lombo sacrale
  • far svanire il senso di stanchezza delle gambe grazie ai continui movimenti che migliorano la circolazione
  • avere una postura corretta grazie agli spostamenti stimolati dall’oscillazione
  • migliorare la respirazione data la posizione eretta e regolare della cassa toracica
variable balans
variable balans
fronte
variable balans visto di fronte
lato
variable balans lateralmente

Tutti questi benefici li dobbiamo a quello che viene definito “Active Sitting“, ovvero un modo nuovo di stare seduti ma sempre in continuo movimento, alla continua ricerca della posizione più corretta.

Variable
Posizione corretta sulla poltrona Variable Balans

Questo beneficio a partire dal costo di 350 euro a seconda delle finiture.

Questa seduta è solo una delle molteplici soluzioni presenti sul sito e nel catalogo di altre aziende, voi che ne pensate?

Tra un movimento e l’altro ricordatevi di cliccare il “like” alla pagina FB Dimastudio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *