Sistemi di aperture cucine: la gola

Se desideri un’estetica pulita e la praticità di non avere elementi sporgenti, l’apertura con gola fa per te. Ma quanti tipi di gole ci sono? Scoprilo in questo articolo.

I sistemi di apertura delle cucine sono numerosi: abbiamo già parlato delle maniglie e oggi ci concentriamo sulle gole.

La prima importante suddivisione da fare è quella tra gole piatte e gole scavate (o “a elle”)

  • GOLE PIATTE

Sono composte da profili pieni contro cui si appoggiano le ante. Hanno come pregio quello di poter essere nelle medesime finiture dell’anta stessa. Questo è molto importante dal punto di vista estetico soprattutto per chi non vuole maniglie, ma non ama lo stacco col metallo di una gola incassata o a elle.

Richiedono però un’attenzione particolare nell’impugnatura perchè, essendo piatte, non lasciano spazio all’inserimento delle dita. Se si opta per questa soluzione, bisognerà corredare il bordo dell’anta con una maniglia incavata. In alternativa, si potrà intervenire con una lavorazione sul bordo stesso, per renderlo diagonale o cavo, come nelle immagini seguenti.

cloe
Nella cucina Cloe di Cesar gole in tinta dell’anta.
obliqua
Anta con bordo diagonale per la cucina Obliqua di Ernestomeda

scavolini-evolution

  • GOLE A ELLE

Le gole a elle sono composte da profili in metallo che consentono l’apertura dell’anta tirandola direttamente dal bordo.

scavata
Gola a elle in metallo laccato per Stosa
Gola scavata in alluminio per Tess di Scavolini
Gola scavata in alluminio per Tess di Scavolini

Le gole scavate sono di alluminio e rendono la cucina più moderna e tecnica. Nei cataloghi delle aziende si stanno però facendo strada anche quelle laccate nei colori a campionario, che non comportano più l’obbligo di inserire il color metallo.

Possiamo includere nel gruppo delle gole scavate anche il bordo gola, ovvero un profilo che sostituisce la parte superiore dell’anta stessa. Questo può essere laccato o in acciaio e alluminio.

Il bordo dell'anta Cromatika di Doimo è esso stesso la gola
Il bordo dell’anta Cromatika di Doimo è esso stesso la gola

E’ importante tenere conto che l’inserimento delle gole, posizionate in verticale accanto alle colonne, occupa uno spazio di almeno 3 cm. Questo non è un fattore da trascurare, soprattutto in caso di misure limitate.

Le cucine in foto sono di Scavolini, Stosa, Doimo cucine, Ernestomeda e Cesar

Ricordatevi di mettere un like alla pagina.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *