Letto contenitore. Scopri la novità Folding Box

Moltissime volte mi è capitato di parlare con persone con le quali si decideva la camera da letto e, giunte alla decisione su quale sia il letto adatto alle loro esigenze mi sentivo rispondere: ” vorrei il contenitore, ma sono allergico alla polvere e si fa fatica a pulire sotto ad esso”  con conseguente rinuncia del tipo di letto oppure si partiva alla ricerca di un contenitore alto ma con conseguente riduzione del volume di contenimento.

folding box
folding box che si apre

Quando sentite parlare di contenitore è giusto spiegare (per chi ancora non lo sa) che esso è un box che consente di utilizzare la parte inferiore del letto, esattamente sotto la rete, spazio utilissimo per chi ha poco spazio in casa e vuole occupare questi tre metri quadri che diversamente resterebbero inutilizzati. Il grosso, grossissimo problema di questo elemento è legato alla pulizia: in effetti resta sempre alcuni cm sollevato da terra e questo lo rende inaccessibile alla scopa ma un perfetto spazio per la formazione di anti igienici tappetini di polvere.

sequenza
vista di insieme del sistema di impacchettamento

L’azienda Noctis, ottimo marchio fornitore di letti  e divani che a me piacciono molto, ha presentato un sistema che consente di arrivare allo spazio sottoletto con estrema facilità: una volta svuotato il contenitore, tirando una semplice maniglia (oppure con  la versione automatica che consente di aprire il contenitore azionando un sensore con il piede e quindi accedere al letto con le mani occupate) il pannello di fondo si impacchetta su se stesso lasciando libero accesso al pavimento. Questa innovazione non è un dettaglio da poco perchè la difficoltà di accesso spesso intimoriva alcuni clienti, come gli anziani o gli allergici e, ancora una volta, il design made in Italy risolve i problemi del quotidiano delle persone.

sistema automatico di apertura contenitore
sistema automatico di apertura contenitore

Vi mostro anche un video della stessa azienda per mostrare il meccanismo.

Conoscevate questo sistema? ne conoscete altri interessanti? se si, fatemelo sapere e like alla pagina.

Francesca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *