Scopri se sono a norma i tuoi impianti in cucina: elettrico.

Inizia oggi un percorso dedicato agli impianti elettrici ed idraulici in cucina che devono essere obbligatoriamente a norma di legge.

Mettere a norma la propria abitazione durante una ristrutturazione e uno dei principali crucci dei proprietari di casa, sia se l’alloggio è per se stessi che è soprattutto se è da affittare.

Oggi parliamo degli impianti legati al piano cottura, il re della cucina.

Come molti sanno oggi possiamo scegliere tra due tipologie: a gas e i più moderni elettrici o ad induzione.

Ci sono anche sei sistemi ibridi che contengono entrambe le tecnologie ma sono poco vendute in confronto ai primi due macrogruppi.

PIANO COTTURA A GAS

Piano cottura a gas

L’erogazione del gas viene gestita grazie ad una serie di tubi che devono essere:

  • In rame
  • Facilmente accessibili
  • Non devono essere in contatto con quelle dell’acqua e se poste sotto a queste ultime devono essere rivestite da una guaina protettiva impermeabile polimerica.
  • Non deve mai passare dietro a zone calde come ad esempio il forno.
  • Il piano cottura deve essere corredato dalla termocoppia,valvola che interrompe l’erogazione del gas in caso di spegnimento della fiamma.

PER PIANO COTTURA AD INDUZIONE ED ELETTRICO

Piano cottura ad induzione
  • Bisogna predisporre una linea di alimentazione dedicata da dimensionare in base alla potenza del piano cottura
  • Evitare impianti fai da te, anzi contattare un elettricista professionista che rilasci certificazione dell’impianto.
  • Controllare sempre con attenzione gli schemi elettrici forniti dall’azienda del piano cottura stesso
  • La derivazione deve essere ben isolata e protetta contro le sovratensioni.
  • Il quadro elettrico deve essere posizionato in maniera strategica ben accessibile con la precisa indicazioni scritta di tutte le linee.

Spero abbiate trovato utili queste indicazioni e a breve parleremo anche di impianti idrici e di prese elettriche.

Restate quindi connessi con un like alla nostra PAGINA FACEBOOK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *