Come inserire una vasca più grande…. dove non ci sta.

Oggi vi propongo il progetto per la ristrutturazione della casa di Elisabetta e Mauro. La nostra attenzione si è rivolta soprattutto al bagno e al come riuscire ad inserire la vasca da 170 al posto della mezza vasca. Ci siamo riusciti secondo voi?

Elisabetta e Mauro hanno acquistato un bilocale in una casa di corte di cui si sono innamorati.

La casa a loro piace e hanno acquistato consapevoli che bisognava ristrutturare perchè impianti e pavimenti ormai portano addosso il peso del tempo trascorso.

Grazie a questa ristrutturazione i ragazzi vogliono risolvere l’unico punto della casa che proprio detestano: il bagno, stretto e lungo, prevede la mezza vasca sotto la finestra.

Elisabetta lamenta il fatto che nella mezza vasca non si può stare distesi, ed essendo sotto la finestra non si riesce nemmeno ad utilizzarla solo come doccia.

La casa ha una zona giorno sufficientemente ampia con una cucina capiente che la vecchia proprietaria aveva arredato su due pareti (una di 240 cm e l’altra di 340 cm) e il bagno è esattamente adiacente ad essa.

L’intervento che ho proposto di fare è di creare una nicchia che toglie sì metri alla cucina, ma consente di inserire la vasca tradizionale in bagno.

Pianta della ristrutturazione con interventi di demolizione e costruzione che interessano cucina e bagno

La cucina, con questa forma “ad elle”, consente di inserire un banco snack che i clienti mi hanno richiesto per non essere costretti a mangiare sempre in sala visto che, al momento, sono ancora una coppia. Abbiamo comunque optato per inserire dei pensili altezza 120 per avere maggior spazio contenitivo.

Un’altra cosa a cui Elisabetta non vuole rinunciare è la colonna con i forni incassati, le piace esteticamente e la trova funzionale.

I colori sono uguali in tutta la casa tranne che nel bagno, nella zona giorno ho proposto delle piastrelle in gres porcellanato creta che abbiniamo ai mobili in laminato rovere chiaro tranche. Per ricordare il mondo industrial ho inserito particolari neri, come il termoarredo in sala (Mikado di Sciroccoh), le sedie Trace e il tavolo come da richiesta in cristallo con basamento in metallo nero di Desalto (modello Diblea).

La zona divano, impreziosita da una carta da parati a tema viaggio, prevede l’inserimento di alcuni specchi di Cattelan in vetro fumè (Hawaii) e il divano è l’Absolu di Edra.

colori
I colori nella zona giorno della casa di Elisabetta e Mauro.

Il bagno invece Mauro lo voleva colorato e abbiamo optato per una conformità di colori nel mobile (che volevano capiente perchè nella vecchia soluzione si limitava ad essere un solo lavabo in colonna) ma all’accoppiamento arancio/beige nei rivestimenti e pavimenti.

bagno
I colori nel bagno della casa di Elisabetta e Mauro.

Ecco il risultato, cosa ne pensate?

ingresso
La cucina con all’ingresso il banco snack
mobili cucina
La composizione cucina è completa e le colonne fungono da quinta per coprire i fuochi.
sala
Il mobile della sala con pannellatura in listelli per inserire vasi di piante grasse.
divano
La zona divano con carta da parati a tema viaggio.
bagno
Composizione per mobile bagno, capiente e colorata
vasca
La vasca in nicchia, fulcro su cui è ruotata la ristrutturazione.

Se vi è piaciuto condividete il progetto e like alla nostra PAGINA FACEBOOK.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *