Colonna con ante rientranti a scomparsa.

C’è un’azienda di cucine che amo, Ernestomeda.

C’è un designer e architetto famoso che mette la firma e delle splendide idee, Giuseppe Bavuso.

C’è un modello di cucina che racchiude in se semplicità, finiture attuali e tecnologia, la ICON.

E dalla fusione di tutte queste eccellenze voglio estrapolare un componente di questa cucina: la colonna con ante rientranti e a scomparsa.

colonna
colonna aperta con ante interne

Un pezzo senza dubbio ingombrante date le dimensioni, ma sicuramente d’effetto, molto comodo perché ha una doppia valenza: da una parte è un grande contenitore tradizionale con ante richiudibili e dall’altra si trasforma in un vero e proprio spazio di lavoro perché le ante si “nascondono” nei lati della struttura non presentando alcun ingombro.

colonna
colonna semi aperta
colonna
particolare dell’interno delle ante metallo
cerniere
particolare cerniere interne
marchio
marchio ernestomeda sul bordo dell’anta

La flessibilità di questo componente è anche testimoniata dalle molteplici attrezzature che si possono inserire: oltre al piano d’appoggio e al cassetto estraibili è possibile richiedere mensole in acciaio, ripiani in cristallo, portabottiglie e portabicchieri.

Si possono aggiungere, sempre come optional, una barra luminosa led con sensore di apertura e le prese elettriche, oltre gli elettrodomestici con il sistema di sicurezza “Ernestomeda safety oven switch off“, un sistema elettronico che in presenza di elettrodomestici inseriti nella colonna che legge ad anta chiusa l’assorbimento della corrente. Superati i 100 W di assorbimento, dopo un segnale acustico di tre minuti, se non viene riaperta l’anta dell’armadio, il sistema spegne automaticamente l’elettrodomestico evitando il surriscaldamento dello stesso.

ernestomeda
colonna ad ante chiuse

Un prodotto quindi ad alto contenuto tecnologico e proprio per questo costoso ma caratterizzante.

Naturalmente non solo Ernestomeda ha nel proprio listino questo componente, se ne avete visti altri dal vero fatemelo sapere

Grazie al rivenditore Gimas di Lissone per avermi concesso di fotografare e pubblicare le foto della cucina esposta.

Francesca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *