Arredare la cameretta con i personaggi dei cartoni animati

Come fare quando i figli chiedono a gran voce di arredare la cameretta con il personaggio preferito dei cartoni animati? spesso non è facile, il cuore ci dice di accontentarli ma il portafogli e il buon senso no. Allora fondamentale è il ruolo dell’arredatore, creatore di idee, per salvare “capra e cavoli”.

E’ capitato che arrivassero da me genitori disperati perchè i figli chiedono a gran voce di arredare la cameretta con il tema del loro cartone animato o personaggio televisivo preferito.

Certo, i bimbi di oggi sanno cosa vogliono e spesso i genitori hanno anche il desiderio di accontentarli, ma quando poi cresceranno?

Alcuni sono amori che durano pochi mesi e allora ne vale la pena investire denaro per qualcosa che invece deve durare nel tempo?

A noi arredatori quindi tocca l’arduo colpo di mediare, trovare soluzioni che da una parte accontentano il bambino, dall’altra soddisfino i genitori.

La soluzione più economica ma anche d’effetto è quella di posizionare quadri con il personaggio preferito, la ripetizione dell’elemento è forse la più ovvia ma una volta renderizzato l’ambiente il bimbo “entrerà” virtualmente nella sua camera riconoscendo l’oggetto del desiderio e quindi traendone soddisfazione.

La cameretta dei “me contro te”

Certo questa soluzione va bene se l’arredo lascia delle pareti libere, come nel caso delle immagini allegate a questo articolo, cosa fare però se non ci fossero le pareti a disposizione?

In questo caso si potrebbe operare su elementi mobili che poi all’occorrenza si potranno eliminare quando il bimbo non è più interessato al suo eroe.

Parlo di pannellature, ad esempio, che fungono da testata del letto, che possono essere serigrafate ad Hoc.

Pannelli decorativi serigrafati ad uso testiera del letto

Occorre operare su pochi elementi che non elevano il costo dell’arredo ma che introducano il personaggio nell’ambiente.

Altra soluzione potrebbe essere disegnare le pareti, ma occorre trovare sempre un bravo disegnatore e quelli bravi hanno un costo che non si può dire essere così basso.

Vi è piaciuto questo consiglio? like per ai nostri social FACEBOOK e INSTAGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *